lunedì 5 ottobre 2020

8 ottobre in Cascina Martesana


Dopo il Flash mob alla Stecca 3.0, siamo pront* per l'inaugurazione della mostra Stendi i panni in Cascina Martesana l'8 ottobre dalle ore 18:00. L'insieme di tutte le tele (realizzate dai ragazzi, dalle ragazze, da tutte e tutti) sarà presentato ufficialmente nell'installazione diffusa che resterà in Cascina fino al 31 ottobre.

Vi aspettiamo!

http://www.cascinamartesana.com/stendi-i-panni/

mercoledì 9 settembre 2020

Il Primo appuntamento: 26 settembre ore 16:00 ai giardini, alla Stecca con Le arti possibili e i panni appesi al filo di rame

 

Care e cari, bentrovati!

arriva la prima occasione di incontrarci con due appuntamenti collegati:

Dal 25 al 27 settembre, Alla Stecca 3.0 nell'ambito della esposizione biennale Leartipossibili saranno esposte due opere realizzate da voi nei laboratori pre covid, e sarà bello visitare l’esposizione e tutto quello che rappresenta: l’occasione di scoprire le tante applicazioni espressive di un materiale meraviglioso.






Sabato 26 dalle 16:00 alle 17:30 comporremo invece in un flashmob una terza opera con tutte e tutti coloro che vorranno esserci - portate la mascherina, e se saremo tanti dovremo stare un po’ a distanza.... : appenderemo a un lungo filo di rame le parole e le speranze covate in questa estate speciale, parole per cominciare, per stare insieme, parole  che ci tengono insieme. L'abbraccio non virtuale e possibile di cui abbiamo voglia e bisogno.

Non mancare!
Tutti i dettagli del progetto Stendi i panni

CHI VIENE?!


lunedì 7 settembre 2020

Stendi i panni

 


"Stendi i panni - Parole nel vento" è una mostra collettiva itinerante in cui il pensiero dei giovani incontra il pensiero del quartiere e della città intera. Si tratta di tracciare su una tela frasi, parole, disegni, simboli. Su un lato della tela legati al periodo di lock down e sull'altro a un ipotetico "E poi vorrei..." riguardo il futuro post lock down.

Per realizzare l'opera tutti i cittadini sono chiamati a dare il proprio contributo personale presso Il Giardino Nascosto di #cascinamartesana, quando?

🎨 Durante I laboratori di realizzazione di domenica 13, 20 e 27 settembre dalle h 15:30 alle h 18:30

🎨 Oppure in modalità creazione libera: dal 14 al 27 settembre negli orari di apertura della cascina.

Vi sarà un'anteprima della mostra collettiva:
🖼️ Sabato 26 settembre h 16:00 c/o Stecca 3.0

L'allestimento finale della mostra sarà liberamente visitabile:
🖼️ Dal 3 al 31 ottobre c/o Cascina Martesana.

Progetto completo: stendi i panni 

#parolenelvento #stendiipanni #arte #cascinamartesana #ecologiaturismoscuola

#FinalmenteScuola

 


Due proposte affinché questo primo giorno di scuola sia più che un inizio.

#FinalmenteScuola è un'iniziativa di "E tu da che parte stai?" e di molte altre associazioni, reti, ed enti, è un invito a raccontare e condividere. 

Per sapere come unirvi all'iniziativa, seguite i link: #finalmentescuolatornare a scuola non basta 

#FinalmenteScuola #scuolasconfinata #etudachepartestai #8pagine #inizioscuola #scuolainpresenza

mercoledì 24 giugno 2020

La scuola che vorremmo

Nell’ultima redazione on line del 1 giugno, insieme alle ragazze e ai ragazzi del CAG Tarabella Cattabrega e delle altre associazioni del Tavolo Giovani del Municipio 2, abbiamo parlato di tante cose, di come ci siamo sentiti e sentite senza la scuola, senza gli amici e le amiche, senza poter condividere quotidianamente informazioni, studio, risate, scherzi, emozioni.  Dei lati positivi e negativi di questo periodo surreale che abbiamo trascorso un po’ da recluse e reclusi.
Queste “nuvole” colorate sono popolate dalle risposte dei e delle partecipanti. (Le parole più grandi sono quelle che sono state più utilizzate).



Comunque, una cosa era chiara: tutti e tutte abbiamo un grande desiderio che la scuola riparta. Senza scuola non si può stare: questo è un pensiero comune, una convinzione profonda. Un po’ viene da pensare: “chi l’avrebbe mai detto?”, un po’ si poteva immaginare. 

Vogliamo tornare a scuola: siamo tutti e tutte d’accordo. 

Ma abbiamo anche pensato che potremmo anche ripensarla questa scuola, già che ci siamo, migliorarla almeno un po', magari mettendoci insieme ragazze, ragazzi, bambine e bambini, insegnanti, genitori, presidi, educatori, educatrici, pedagogisti e pedagogiste, psicologi e psicologhe…. insomma tutti e tutte a immaginarci e progettare dei nuovi modi di fare scuola, nuovi modi di imparare e di crescere insieme, nuovi modi di fare cultura…. 

E abbiamo anche buttato lì un po’ di esempi, di progetti o pratiche di cui sappiamo:
  • la scuola sconfinata, un progetto che vuole portare la scuola fuori dalle mura scolastiche, nei giardini, nei musei, per le strade della città, nelle piazze. Idee ce ne sono: c’è un movimento ampio, vivace e attivo che sta facendo proposte concrete e sta mobilitando risorse ed energie belle e innovative;
  • la scuola capovolta, un metodo, una modalità di fare scuola,  che molte e molti insegnanti praticano già da tempo e che prevede, in sintesi, di superare il modello di lezione frontale e favorire invece la ricerca individuale.
E altri, moltissimi, sono i metodi innovativi, le idee di didattica che magari riprendendo principi e pratiche del passato (il metodo Montessori, la pedagogia di Giuseppina Pizzigoni, la didattica libertaria) cercano di rendere l'istituzione scolastica quanto più possibile vicina alle esigenze, al sentire, al vivere delle nuove generazioni.

Ma di certo possiamo immaginarcene altri e così, tanto per cominciare a pensarci su tutte e tutti insieme, abbiamo fatto questa domanda alle ragazze e i ragazzi che hanno partecipato alla redazione “Se fossi una maestra o un maestro in che modo aiuteresti i tuoi allievi e le tue allieve a imparare?

Qui, in quest'altra "nuvola" trovate le idee che sono venute fuori.




E tu che cosa ne dici? Che cosa risponderesti a quest'ultima domanda? Un modo per continuare insieme a riflettere, desiderare, immaginare la scuola che vorremmo.